Non è paradossale che quella parte dell’opinione pubblica che ha difeso il NO come presidio di democrazia non riesca ad accettare l’esito di un referendum che è esercizio di quella stessa democrazia da parte del popolo sovrano?

Personalmente ho votato NO, ma non credo che abbiano vinto l’antipolitica o l’analfabetismo funzionale. Nello stesso concorso alle urne, inaspettatamente alto, io leggo invece un trionfo della democrazia, e sono convinto che la sinistra debba ancora una volta interrogarsi sulle ragioni della propria incapacità non dico di parlare al Paese (sarebbe troppa grazia) ma di ascoltarlo, e già che c’è sulle proprie reazioni.